Consenso informato

Da Wikisessualità.
Questa è la versione approvata di questa pagina, oltre ad essere la più recente.
Jump to navigation Jump to search

Il consenso informato è l'idea che occorra essere "informati" per poter "consentire" ad una certa attività perché questa sia moralmente giustificabile. È il velcro che blocca argomentazioni del piano inclinato contro il matrimonio gay.[1] Il consenso informato è anche il più grande nemico dei truffatori, visto che una persona che ne sa abbastanza da essere informata, non consentirà al farsi prendere in giro.[2]

Definire "consenso" e "informato"[modifica]

Il consenso informato è la capacità di dire "sì" a qualcosa di potenzialmente pericoloso, rischioso, o anche soltanto divertente, senza esserne costretti (come con minacce fisiche) e di essere lucidi di mente (ad esempio essere liberi dall'influenza di alcol/droghe). Questo forma la base della parte "consenso". Richiede inoltre essere resi del tutto consci dei rischi e delle attività coinvolte in maniera più completa possibile, che è la parte "informato". È una questione criticamente importante in molti campi, inclusi il sesso, la medicina[3], la politica, il mercato immobiliare, gli affari, la televisione[4] e anche l'atletica. Inoltre, consenso informato è inutile senza la possibilità di ritirare il consenso o dire di no; una incapacità nel declinare significa che non c'è scelta e quindi nessun vero consenso, e l'incapacità di ritirarsi significa che una persona non può adattare la decisione a nuove informazioni, per cui la decisione non è davvero informata.

Nel contesto del sesso, viene usato in alcuni modi. Esiste l'"età del consenso",[5] che afferma che i bambini non possono essere informati abbastanza da dare un consenso informato. Questo per via delle differenti attitudini di adulti e bambini, e molte discussioni sugli abusi sessuali su minori si concentrano attorno alla domanda se un bambino pià capire il contesto di un'attività allo stesso modo di un adulto.

L'espressione è anche usata comunemente nel mondo BDSM. Ad un osservatore esterno, alcune attività BDSM possono sembrare non completamente consensuali, ma il consenso informato è dato prima di qualunque attività e tutto è organizzato in anticipo con precauzioni per assicurarsi che il consenso sia mantenuto (ad esempio, con l'uso di safeword[wp] per distinguere chiaramente fra teatralità e vera richiesta di fermarsi).

Blocco dei piani inclinati[modifica]

Molti conservatori sembrano davvero faticare con il concetto di consenso informato e spesso se ne dimenticano quando descrivono il loro disgusto all'omosessualità o al matrimonio egualitario. Ad esempio, l'ex senatore USA Rick Santorum ha affermato che il caso Lawrence v. Texas[wp] avrebbe portato al sesso "uomo-su-cane". Il consenso informato impedisce questo tipo di attività perché gli animali non possono dare un consenso significativo come gli umani sono invece in grado di fare.

Può anche succedere che due dodicenni facciano legalmente sesso l'uno con l'altro. Ma la differenza è che operano a livelli simili di ignoranza. Con la capacità di capire le conseguenze del sesso c'è anche il sapere che non tutti hanno questa capacità. In altre parole: la capacità di dare un consenso informato conferisce il "dovere" di richiedere la stessa capacità da un potenziale partner.

Similmente, il piano inclinato secondo cui il matrimonio egualitario porterà all'abuso di minori è completamente sbagliato. Moralmente e legalmente chiamiamo una persone un "minore" proprio per il fatto che non possono dare consensi informati. Inoltre, anche se un minore potrebbe dare un "consenso", la sua giovane età e l'esperienza limitata sono considerate insufficienti per prendere una ben informata; potrebbe non capire il sesso allo stesso modo di un adulto, o non conoscere appieno le conseguenze.

Ma generalmente, se nessuno è obbligato contro la propria volontà o non dà consenso sotto circostanze fuorvianti, la cosa è morale e questo è il punto principale.

Età del consenso[modifica]

Attenzione. Wikisessualità non dà consigli legali. Per qualunque dubbio, chiedere al proprio vicario parrocchiale avvocato.

In Italia:

  • <13 anni: il consenso non è mai considerato valido.
  • 13 anni: il consenso non è valido, ma non c'è punibilità se la differenza di età è fino a 3 anni.
  • 14-15 anni: il consenso è valido, tranne in caso di tutori/genitori (adottivi, biologici o conviventi)/figure di autorità (insegnanti, religiosi).
  • 16-17 anni: il consenso è valido, tranne in caso l'atto venga compiuto tramite abuso di potere da parte di una figura descritta sopra.

Il sesso dietro pagamento/favori è invece illegale fino ai 18 anni (prostituzione minorile).

Età del consenso tra i 14 e i 16 anni sono comuni in molti paesi d'Europa, mentre negli Stati Uniti vanno tipicamente dai 16 ai 18.

Medicina[modifica]

La medicina fa uso del consenso informato, in cui ad un paziente devono essere date informazioni sui potenziali rischi delle procedure.[6] Questo è spesso un obbligo legale, oltre che morale, da parte del dottore. Non è sempre stato il caso nella medicina, con dottori che impartiscono affermazioni didattiche a cui si deve obbedire; mentre ora la tecnica è di parlare approfonditamente con il paziente su quello che dovranno attraversare, gli effetti collaterali, le possibilità di successo, e infine ascoltare la propensione nel paziente nel continuare. Rispetto ai bambini piccoli, il consenso informato finale viene dato dai genitori, anche se tentativi sono a volte fatti per sentire l'opinione del bambino. Questo, però, produce un'area grigia dove i bambini possono vedersi negare cure importanti perché i genitori dicono "no". Questo avviene frequentemente per via di credenze religiose o New Age, ed ha portato a morti. Questo lascia le autorità locali e i dottori nel dubbio se onorare il consenso informato dei genitori o onorare la necessità di salvare la vita e curare le malattie. Le esenzioni religiosi per l'omicidio di negligenza esistono in alcuni stati, dove i bambini si vedono negare cure salva-vita per via delle credenze degli adulti, come quelle dei Christian Scientists o dei Testimoni di Geova. Alcuni di questi problemi sono stati risolti in molti casi in seguito a casi di alto profilo. Anche situazioni meno di vita o di morte come nel caso del movimento antivaccinista possono essere problematiche.Sei una pessima madre se non vaccini i tuoi figli in nome del nonsense e della pseudoscienza[7](link).

Note[modifica]