Donna

Da Wikisessualità.

Una donna è un esemplare femminile di essere umano adulto.

Trattamento storico[modifica]

Storicamente, le donne sono state una delle classi oppresse, assieme a persone LGBT, poveri, mancini, neri, eccetera. Questo rimane ancora vero in molti sensi e a vari livelli in giro per il mondo.

Il livello di oppressione è variato di cultura in cultura. Alcune società hanno trattato le donne essenzialmente come eguali, ma questo è straordinariamente raro. Più comune è stato il fornire solo un certo livello di diritti, come di proprietà e di eredità, come a Sparta o a Roma. Ma anche questi pochi diritti venivano generalmente dati solo a donne patrizie di classe alta.

Quando il livello generale di istruzione nel mondo occidentale è salito, le attitudini verso le donne sono piuttosto cambiate. Invece che considerare le donne come naturalmente inferiori, come era tipico durante il Medioevo, l'approccio nell'era vittoriana le ha portate dall'essere in ginocchi a essere sul piedistallo. Ancora considerate separate e cognitivamente inferiori, le donne erano lodate come modelli di virtù o di vizio.

La novella del tardo 18° secolo The Vicar of Wakefield[1] espone una tipica attitudine prevalente nella società europea:

La modesta vergine, la prudente moglie, e la attenta matrona, sono molto più utili nella vita che non filosofe in sottoveste, eroine tempestose, o regine dalla cattiva tempera. Lei che rende suo marito e i suoi figli felici, che reclama dal vizio e allena alla virtù, è un personaggio molto più grande delle donne descritte nei romanzi, il cui solo scopo è di uccidere l'umanità con frecce dalle loro faretre, o con i loro occhi.

In questo modo, le sensibilità emergenti di giustizia e crescente riconoscimento dell'abilità femminile venivano elogiate, pur mantenendo con successo la donna entro le mura domestiche. Vedere anche Donnismo.

Oggi[modifica]

Grazie al femminismo e ai movimenti pro-femministi nell'ultimo secolo o due, le attitudini verso le donne e verso l'eguaglianza tra i generi sono considerevolmente migliorate, almeno nella maggior parte dei paesi sviluppati -- anche se possono ancora esistere percezioni sul fatto che le donne siano inferiori agli uomini in vari modi.

Molto conservatori affermano la visione "tradizionale" della donna come "naturalmente" creata per occuparsi dei bambini e delle faccende di casa. Questo è spesso rinforzato da pregiudizi o da credenze religiose, creati prevalentemente da classi dirigenti maschili e uomini di chiesa. Questa visione fa parte del più largo fenomeno del donnismo.

Capire le donne[modifica]

Invece di ripetere le solite frasi da bar del tipo…

Ah guarda, la mia donna/le donne io non la/e capisco.
Mario Medio

…sono presenti su questo wiki delle vignette forse utili per rendersi conto di cose a cui non si pensa spesso.

Vedere anche Interagire con le donne e Femminismo (che no, non significa odiare i maschi).

Voci correlate[modifica]

Note[modifica]

I contenuti di questo articolo sono tratti, del tutto o in parte, da RationalWiki.