Male entitlement

Da Wikisessualità.
(Reindirizzamento da Intrinseco diritto maschile)

Il male entitlement (fantadiritti maschili) è l'idea che, sotto sotto, una donna, o le donne in generale, siano moralmente tenute a soddisfare romanticamente e/o sessualmente un uomo. Costituisce anche un punto considerevole della lesbofobia.

Notare come molte persone provino una dissonanza cognitiva[wp] rispetto alla sessualità delle donne, mantenendo contemporaneamente visioni contraddittorie:

  • Riguardo le donne etero:
    • Dovrebbero darla, perché rappresenta un intrinseco dovere verso gli uomini.
    • Non dovrebbero darla, perché se lo fanno, sono solo sgualdrine.
  • Riguardo le donne lesbiche:
    • Come uomini eterosessuali, sentirsi attratti dalle lesbiche in coppia (per motivi comprensibili).
    • Come uomini eterosessuali, denigrare le lesbiche perché "si divertono tra di sé, senza coinvolgere un uomo" (vignetta).

Altri aspetti di questo "intrinseco diritto maschile" includono:

  • Denigrare le donne dopo avere ricevuto un rifiuto.
  • Gironzolare attorno a una donna cercando di fare i buoni amici soltanto nella speranza di portarsela a letto.
  • Chiedere di fare "cose a tre" dopo che una donna ci ha fatto sapere di essere lesbica.
  • Suggerire che una lesbica "sia così solo perché non ha ancora incontrato un vero uomo".

Voci correlate[modifica]