Scienza e non-scienza

Da Wikisessualità.
Seppur non strettamente legata alla sessualità, questa pagina è stata creata perché i suoi contenuti sono referenziati in molte parti del wiki.

Da completare

Scienza effettiva[modifica]

Gli aspetti tipici della scienza effettiva sono:

Test con doppio cieco[modifica]

Visto che l'effetto placebo[wp] esiste, e rischia di colpire sia pazienti che ricercatori, si eseguono test alla cieca: né il soggetto del test né il ricercatore sanno se è stato somministrato un placebo o il farmaco effettivo. Questo consente di evitare eventuali bias personali (anche in buona fede).

Revisione paritaria[modifica]

Gli studi scientifici vengono rivisti e commentati da altri esperti nel campo (ovviamente slegati e senza rapporti di conoscienza/amicizia/rivalità rispetto a chi ha condotto la ricerca). Dopo che lo studio ha passato questi controlli, viene pubblicato da una rivista scientifica[wp] (quelle destinate a un pubblico scientifico, non quelle divulgative). Lo scopo della rivista scientifica è anche quello di tralasciare articoli di bassa qualità o con metodologie imprecise. Riviste diverse, di autorevolezza/prestigio diverso, possono avere asticelle più o meno basse per l'accettazione. Il ben noto Nature[wp], ad esempio, per motivi di spazio e di esclusività, pubblica solo l'8% degli articoli che riceve[1] (vale a dire, provenienti da ricercatori che ritenevano il proprio studio essere "sufficientemente" considerevole da potere meritare un posto su Nature). Ovviamente nulla impedisce a nessuno di aprirsi la propria rivista "più o meno" seria, inclusi gli pseudojournal[rw].

Verifica di significatività statistica[modifica]

Per via della naturale imprevedibilità/casualità di molti fenomeni statistici, ci si possono aspettare dosi più o meno alte di rumore statistico quando si fa un test.

Esistono metodi statistici per calcolare l'intervallo di confidenza[wp] (es. se un valore medio misurato corrisponde a Y, cosa possiamo dire del suo valore "vero", effettivo? Al 95% di probabilità si trova tra Y-qualcosa e Y+qualcosa. Quel qualcosa può essere calcolato a partire da quel 95% di probabilità che si vuole, e dal numero di soggetti nel test. Aumentando la probabilità desiderata, si allarga il range di incertezza).

Oppure, si può calcolare il p-value[wp]: qual'è la probabilità che avremmo ottenuto comunque un risultato simile (o più forte) di quello che abbiamo ottenuto, se non esistesse alcuna correlazione tra due fatti che abbiamo osservato? Si considera di solito come valore di riferimento il 5%: se la probabilità che la correlazione trovata (es. mangiare cioccolato e avere orientamento politico Y) sia in realtà inesistente nonostante il campione che abbiamo usato, è minore del 5%, allora possiamo essere abbastanza fiduciosi del fatto che la cosa non sia soltanto un caso fortunato (ma ulteriori studi sono tendenzialmente preferibili).

Meta-analisi[modifica]

Su alcuni argomenti accesi e rilevanti vengono fatte anche meta-analisi, raccogliendo gli studi pubblicati su un particolare argomento, confrontandone i risultati, le metodologie, le eventuali falle dei vari studi, eccetera. Questo consente di produrre uno studio che dà un'immagine complessiva di quale sia l'eventuale consenso scientifico (o mancanza di tale) su un dato punto.

Affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie[modifica]

A volte un singolo studio non basta, soprattutto se le conclusioni riportate mostrano qualcosa di completamente nuovo/inaspettato/misterioso, ed occorrono ulteriori indagini da parte di ricercatori indipendenti. Come riporta Wired:

Se faccio un esperimento per verificare se guardare foto di Magalli protegge dal cancro, e trovo un risultato statisticamente significativo, è comunque più probabile che ci sia un errore banale dietro (ho scelto il mio campione in modo non omogeneo, ho fatto male la raccolta dei dati, oppure i miei colleghi mi stanno facendo uno scherzo), piuttosto che Magalli abbia veramente dei poteri guaritori (con tutto il rispetto). Come si dice, “affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie”, e un p-value non basta.
Wired

Frodi scientifiche[modifica]

Frodi scientifiche/manomissioni in malafede possono ovviamente esistere (di cui il più noto caso è quello di Andrew Wakefield[wp], autore del famoso studio "i vaccini causano l'autismo" che ancora fa paranoiare tante persone).

A differenza di altri campi, la disonestà è duramente stigmatizzata (a differenza di altri campi, come all'interno della politica), e manomettere dati e studi è un modo sicuro per manomettere anche la propria carriera scientifica e la propria faccia.

Presentazione della scienza nei media[modifica]

Il ciclo delle notizie scientifiche

Molti media tendono a gonfiare o sensazionalizzare le notizie: correlazioni diventano cause/effetto, singoli studi isolati diventano fatti scientifici ben validati, test in vitro fanno sperare in cure negli esseri umani, eccetera.

Una buona fonte di notizie che non sensazionalizza i titoli degli articoli linkati è /r/science. Anche nelle notizie di attualità, o nelle storie/foto personali postate dagli utenti, Reddit solitamente funziona sorprendente bene nel fare venire a galla e additare i post di panzane. Nei commenti si trovano spesso "Link al paper originale: <link>" e "OK reddit, perché questa cura per il cancro/AIDS non è così miracolosa come sembra?"

Pseudoscienza e ciarlataneria[modifica]

Caratteristiche tipiche della pseudoscienza sono invece:

Mancanza dei punti descritti sopra[modifica]

Come dire, somministrare un rimedio alternativo o delle erbe a delle persone per poi ricevere le telefonate "Grazie! Il vostro rimedio è portentoso, ha guarito/migliorato il mio Y!!!" e pubblicizzare la cosa in una televendita, usando testimonial entusiasti, non è proprio un modo convincente di mostrare che qualcosa funziona effettivamente, quando messo alla prova con più serietà.

Appelli alla natura o alla tradizione[modifica]

"Medicine alternative", "rimedi portentosi" e cosa del genere vengono spesso sbandierati come "rimedi naturali" o "tratti dalla saggezza orientale".

Inutile dire che questi rimedi non passano i controlli scientifici, e se li passassero, si chiamerebbero semplicemente "Medicina" (quella effettiva).

Esempi tipici sono i "rimedi omeopatici[rw]" (acqua diluita quasi all'infinito, che per non meglio precisati "fenomeni fisici" ricorderebbe la sostanza con cui è stata in contatto), e che è stata definitivamente marcata come del tutto inefficace alla prova dei fatti. Oppure, le "erbe naturali", che possono effettivamente avere degli effetti (sia positivi che collaterali). RationalWiki ha una bella lista di piante medicinali dove per ciascuna divide tra effetti positivi, collaterali/indesiderati/pericolosi, e affermazioni infondate comunemente passate in giro per sentito dire o attraverso siti new age/naturalisti/pseudoscientifici/gossip. Ciascuno di questi include riferimenti a studi scientifici effettivi (cose che gli antichi saggi orientali non facevano).

Mi dispiace, fan delle 'erbe medicinali'. La gente dice 'Oh, curarsi con le erbe è qualcosa che si è fatto da migliaia di anni!' Sì certo, ma poi abbiamo testato tutto quanto e le cose che funzionavano effettivamente sono diventate 'medicina[wp]'. Il resto è solo una bella ciotola di minestra e potpourri, per cui fate pur quel che volete.
—Dara Ó Briain

Vedere anche Appello alla natura, Appello alla tradizione e Siti lunatici § Broscience e medicina alternativa.

Accuse di complotto[modifica]

È comune sentire frasi come:

  • "Le grandi lobby farmaceutiche stanno insabbiando tutto! Questa cura portentosa cura <cancro/AIDS/mal di testa>"
  • "La scienza ufficiale non vuole che si sappia questo! Fai girare!!1!1"

La Scienza Corporation non è un'entità singola con i propri interessi economici da proteggere. È composta da ricercatori indipendenti che non aspettano altro di trovare errori/falle/imprecisioni negli studi (propri o di altri) e progredire il progresso scientifico. Ritenere che ci sia un complotto globale, tra tutti i ricercatori di un particolare campo e tra diverse parti del mondo, e che nulla trapeli verso l'esterno, è quello che Teoria del complotto[rw] significa.

Una persona che vuole mostrare l'effettiva validità di Y può semplicemente mostrare delle solide prove, senza rigettare le richieste di controlli con "Ma non funziona se ci sono attorno energie negative di gente che non ci crede". C'è da dire che molte persone in questi campi sono dei "bigiardi onesti", nel senso che credono genuinamente a quello che fanno/che riescono a fare. In questo video, dei rambdomanti vengono messi alla prova con metodi rigorosi e scientifici, e ci rimangono di sasso quando scoprono di non indovinare meglio di quanto farebbe una scelta casuale.

Aneddoti personali[modifica]

Per quanto possano essere emotivamente toccanti e fidate, raccomandazioni di amici e conoscenti sono soggette a 1) effetto placebo e 2) ovvia mancanza di significatività statistica, anche quando sono in buona fede. Non sostituiscono i fatti scientifici e andrebbero presi con le pinze, soprattutto se suonano di "l'ho sentito dire o l'ho letto alla tivvù o su internet", e soprattutto se sono in contraddizione con l'eventuale consenso scientifico. Lo stesso vale per dicerie tramandate e "saggezza popolare". Skeptics StackExchange e RationalWiki sono utili risorse in proposito.

Altri aspetti tipici[modifica]

  • Cherrypicking di ricerche, citazioni o dati obsoleti/confutati e smentiti.
  • Riferimento al parere di singoli esperti o "esperti", anziché ai dati di fatto e agli studi effettivi nel campo.
  • Nessun interesse nel sottoporre le proprie affermazioni a effettivi test scientifici/statistici, o a vedere i propri risultati replicati da terzi.
  • Ritenere che il proprio campo sia "al di fuori del regno della scienza" e che non possa essere testato in tal senso.
  • Affidamento su prove negative: si assume che un'affermazione che non sia stata dimostrata falsa debba essere vera.
  • Utilizzo di termini mistici/vaghi/pseudoquantistici: "vibrazioni di energia che portano l'io ad entrare in contatto con l'essenza quantistica dell'universo."

Lista di pseudoscienze comuni[modifica]

  • Astrologia[rw]
  • Scienze della Creazione[rw] (Intelligent Design[rw], Complessità irriducibile[rw])
  • Aromaterapia[rw]
  • Detossificazione[rw] da "tossine[rw]"
  • Terapia dei colori[rw]
  • Medicina ayurvedica[rw]
  • Rimedi popolari[rw]
  • Erbalismo[rw], tinture/tè/gocce (salvo rare eccezioni[rw])
  • Omeopatia[rw]
  • Nuova Medicina Germanica[rw]
  • Pseudovitamine[rw]
  • Elettrosensibilità[rw]
  • Cerchi nel grano[rw]
  • Teorie degli antichi astronauti[rw]
  • Effetti lunari[rw] vari (violenza, lupi mannari, salute, incidenti, insonniafastidio della luce a parte)
  • Neuroscienza non-materialistica[rw] (gergo pseudoquantistico)
  • Rambomanzia[rw]
  • Captazione di voci dei fantasmi[rw]
  • Telepatia[rw]
  • Chiaroveggenza[rw]
  • Levitazione[rw]
  • Numerologia[rw]
  • Moto perpetuo[rw] e Energia dal nulla[rw]
  • Ufologia[rw]
  • Rapimenti alieni[rw]

Per una lista più completa, vedere l'articolo[rw] su RationalWiki oppure su[wp] Wikipedia.

Broscience[modifica]

Con soli 15 minuti al giorno…

Broscience è un termine derogatorio per idee di dubbia credibilità scientifica, passate in giro per sentito dire come se fossero fattualmente vere.

La maggior parte degli esempi di broscience hanno a che fare con la biologia, il fitness e lo sport, e la maggior parte circolano in ambienti di fitness, atletica e bodybuilding, dove molte persone vogliono sapere come lavorare più efficientemente ma o non sanno o non comprendono appieno come la scienza e la medicina basata su prove di efficacia[wp] funzionano. Generalmente, queste credenze fanno affidamento a prove aneddotiche e guadagnano popolarità perché anche lui fa pesi anziché con prove e riferimenti.

La parola broscience è un composto di science e bro, troncamento di "brother" (fratello) spesso usato tra amici in gruppi sociali dove tali idee circolano. Una delle persone che ha popolarizzato il termine ha affermato:

La Bro-science avviene quando qualcuno afferma qualcosa di completamente infondato, senza il supporto né della scienza né di qualunque forma di ragionevole speculazione, e quando gli si fa notare la mancanza di supporto, la persona mostra le sue foto, i suoi pesi, o il fenomenale numero di atleti olimpici che ha allenato, per supportare la sua affermazione.[2]

Alcuni esempi includono:

  • Il grasso può essere direttamente convertito in muscolo.
  • Spot reduction[rw]: il grasso in una parte del corpo può essere individualmente ridotto facendo esercizi su quella parte del corpo.
  • Affamarti è il solo/il migliore/un buon modo per perdere peso.
  • Qualunque cosa sul "tonificare" i muscoli.
  • Qualunque cosa che promette risultati in poche settimane.
  • La maggior parte del bodybuilding woo[rw].
  • Una dieta che ha funzionato per un tizio e quindi scrive un libro per dire a tutti che è l'unica vera dieta[rw].
  • Opinioni amatoriali su quando è meglio prendere creatina[rw], e quanta prenderne.
  • Qualunque cosa su efedrina/caffeina/aspirina[rw].
  • Il movimento dei cavernicoli urbani[rw].

Risorse esterne[modifica]

  • Skeptics StackExchange: un ben fatto sito di domande e risposte su dubbi/quesiti/credenze comuni, che possono essere più o meno vere. Ogni risposta deve ovviamente linkare a studi scientifici effettivi.
  • RationalWiki, un wiki dedicato a sfatare comuni superstizioni/credenze/bigottismi. È stata una notevole ispirazione a Wikisessualità.
  • /r/science Un eccellente subreddit su novità nel campo scientifico. I titoli sensazionalistici non sono accettati, ed eventuali titoli fuorvianti da parte dei siti divulgativi vengono subito messi in evidenza nei commenti più votati.
  • Sci-Hub.io, una specie di ThePirateBay per paper scientifici. I ricercatori e le università non ci guadagnano niente (anzi pagano) per pubblicare sulle riviste scientifiche, quindi non sentitevi troppo in colpa.
  • Bufale un tanto al chilo: smentisce bufale comuni che girano sul web.
  • John Oliver - "Scientific Studies"

Voci correlate[modifica]

Note[modifica]

I contenuti di questo articolo sono tratti, del tutto o in parte, da RationalWiki.