Tattiche di silenziamento

Da Wikisessualità.

Il silenziamento consiste nel zittire le donne che si lamentano di sessismo o di altri problemi. Comprende molestie o intimidazioni che scoraggiano le donne nel farsi sentire, svergognando e umiliando le donne che invece parlano, e alle tecniche usate per sminuire o delegittimare la discussione da parte di una donna.

Esempi comuni[modifica]

Ad feminam[modifica]

Un particolare attacco ad hominem in cui si sminuisce la parola di una donna con frasi tipo "è quel periodo del mese?"

Non serve che lo leggi/guardi[modifica]

Consiste nello sminuire lamentele di sessismo nei media/blog/presentazioni. La scelta di non leggere/guardare implica poi il dovere essere escluse da particolari community o risorse, per cui difficilmente si tratta di una soluzione, e pone uomini e donne su piani differenti (visto che per un uomo non è un problema che lo tocca personalmente).

Vedere anche Scuse per incidenti sessisti § Le donne non sono il pubblico target.

È solo un troll[modifica]

Consiste nello sminuire un problema affermando che il "responsabile" è soltanto un troll, che probabilmente non crede nemmeno nel sessismo che ha appena espresso, era solo per seccare/fare arrabbiare le persone o fare "esperimenti sociali".

Problemi:

  • Enfasi sull'intento: comportamenti identici vengono trattati diversamente a seconda si stia "trollando" o "credendoci sul serio": l'intento, e non l'effetto, viene visto come la scala di valutazione.
  • L'intenzione è comunque quella di infastidire donne in ogni caso (che il troll creda o no a quello che dice).
  • Non tutte le scuse "stavo solo trollando" sono autentiche, e distinguerle può essere difficile, soprattutto in caso di minacce.
  • Giocano con le strutture di potere esistenti, per divertire se stessi o gli altri, contribuendo al clima e alla tollerabilità/accettabilità del sessismo.

Gli uomini sono fatti così[modifica]

Prende di solito una di queste forme:

  • Gli uomini sono biologicamente programmati[rw] per fare advance sessuali indiscriminate alle donne.
  • Gli uomini sono naturalmente incapaci di relazionarsi socialmente bene tanto quanto le donne.
  • Le donne dovrebbero avere pietà degli uomini e spiegare loro come comportarsi.

Questa argomentazione ignora ovviamente gli uomini gay e quelli asessuali, che non sentono l'impulso di fare advance indesiderate verso le donne.

Nei casi estremi, diventa una scusa per la violenza verso le donne. Indipendentemente da quanto sia innato e quanto sia causato da stereotipi e società, una persona dovrebbe sapersi controllare.

È solo un incidente isolato[modifica]

Nella discussione in seguito ad un incidente sessista, vengono a volte fatti tentativi di sminuire tutto quanto successo come un incidente isolato. Infatti, questi tipi di incidenti riflettono solitamente un pattern ripetuto (dentro una community individuale, o nel complesso), il che rende la cosa significativamente problematica.

Odi il sesso[modifica]

Consiste nell'affermare che il sesso è una parte bella/naturale/piacevole delle relazioni umane, e che la società, le femministe, o la donna in questione, lo vede come qualcosa di sbagliato/vergognoso/bandito. Vedere anche Femminista di paglia.

I problemi sono:

"Oggettificazione sessuale" non significa "le donne rivelano parti del loro corpo" (nel senso moralista del termine). Significa che le donne vengono fatte simbolizzare il sesso (come se tutto il sesso avvenisse dalla prospettiva di un uomo eterosessuale ovviamente). L'idea donna = sesso è così ingranata che ogni critica sull'oggettificazione sessuale viene vista come a una critica al sesso o alla sessualità.

Odi le donne[modifica]

Consiste in variazioni dei seguenti temi:

  • "Credi che tutti i personaggi femminili nei videogiochi debbano essere grasse e brutte!"
  • "Credi che tutte le donne debbano indossare il burqa!"
  • "Odi vedere donne attraenti! Sei solo invidiosa perché non riesci a trovare un ragazzo!"

Il problema è più profondo[modifica]

Consiste nello sminuire un'osservazione o un miglioramento per migliorare il clima riguardo al sessismo dicendo che ci sono comunque ben altri problemi di sessismo, e che non basterà. Vedere anche Fallacia del nirvana.

Comprare il silenzio[modifica]

Un pattern comune in seguito a incidenti sessisti, sia per corporation che per individui, è di effettuare donazioni per cause legate alla diversità. Soprattutto quando non sono accompagnate da scuse, può trattarsi di un modo per utilizzare il proprio potere economico per calmare le polemiche.

Danneggia la mia reputazione[modifica]

Consiste nell'affermare che esporre comportamenti sessisti può causare danni alla reputazione o alla carriera dell'autore dell'atto di sessismo, implicando che l'autore sia la vera vittima.

Non dare da mangiare ai troll[modifica]

L'idea è di non interagire con i troll presenti su blog e forum, sperando che prima o poi si stufino e vadano via.

Non dare da mangiare ai troll è però difficile per i seguenti motivi:

  • La community deve essere perfetta e unita nell'ignorare i troll. Anche un altro troll può dare forza al primo.
  • Consentire alle donne di controbattere i troll può essere istruttivo e utile nella vita reale, e alcune possono genuinamente sentire il desiderio di farlo. Questo wiki stesso contiene una sezione per controbattere affermazioni e articoli che vanno dall'infondato, al bigotto, al troll.
  • Lasciare commenti di troll visibili dà una sensazione di perdita di safe-space[wp].
  • Lasciare commenti di troll visibili senza risposte dà l'idea che la cosa sia normale[wp] sul forum.

Demascolizzazione[modifica]

Consiste nello sminuire la mascolinità di un uomo (o assumere che sia gay) in quanto supporter del femminismo. Esempi:

Vedere anche Mascolinità tossica § Demascolizzazione.

Giusto processo[modifica]

Consiste nell'affermare che il responsabile di un incidente sessista/molestia non possa essere escluso da una community finché un processo legale non definisce una sua colpa o condanna. Presenta una serie di problemi:

  • Non tutte le azioni dannose sono illegali (libertà di espressione), ma questo non esenziona dalla critica o dall'allontanamento.
  • Il tempo considerevole, energie, e peso economico necessario per le vittime che riportano atti di sessismo, nell'interazione con polizia, avvocati e sistema giuridico
  • Ci sono grandi tassi di non-segnalazione, mancanza di procedimenti giudiziari quando qualcosa viene riportato, e bassi tassi di condanne quando si va al processo
  • Il fatto che può anche essere benefico per l'autore dell'atto di sessismo subire censura sociale e/o professionale, come un modo di ribadire la sua Libertà di espressione e il politically correct.

Falsa equivalenza[modifica]

Un esempio di dialogo:

  • Alice: "Ei gente, statevene zitti e lasciate parlare anche le donne!"
  • Mario: "Che cosa terribile da dire! Immagina se io dicessi "State zitte ragazze, fate parlare gli uomini" Sarebbe male no?

L'equivalenza di Mario è falsa perché l'imperativo per le donne di stare zitte in presenza di discussioni tra uomini ha strutture sociali che lo supportano. D'altro canto, l'imperativo per gli uomini di stare zitti in presenza di donne non è sicuramente una cosa presente o radicata nella nostra cultura.

Vedere anche Fallacie logiche § Falsa equivalenza.

Couseling gratuito sul sessismo[modifica]

Da completare: Free sexism consulting

I geek sono oppressi[modifica]

Da completare: Geeks are oppressed

Sono femminista ma[modifica]

Da completare: I'm a feminist but

Anch'io sono stato ferito[modifica]

Da completare: I've been hurt too

Ma era solo una battuta[modifica]

Da completare: It was just a joke

Fatevi la vostra versione[modifica]

Da completare: Make your own

Molte brutte cose nel mondo[modifica]

Da completare: Many bad things in the world (benaltrismo)

Non una donna[modifica]

Da completare: Not a woman

Non tutti gli uomini[modifica]

Non tutti gli uomini!

Un noto meme e popolare tattica di deragliamento/silenziamento. Nessuna donna/femminista mette in dubbio che "non tutti gli uomini", ma i problemi sono a livelli di cultura e di attitudini generali o diffuse.

Vedere anche questo, questo e questo blog post.

Il meme ha anche fatto nascere #YesAllWomen (nel senso che sì, tutte le donne hanno le loro esperienze di comportamenti sessisti/molestie/catcalling/creepers).

Non siamo qui per risolvere il sessismo[modifica]

Da completare: Not here to solve sexism

Olimpiadi dell'oppressione[modifica]

Da completare: Oppression Olympics

Vittima professionista[modifica]

Da completare: Professional victim

Non bisogna fare shaming[modifica]

Da completare: Shaming is bad

Ti piace sentirti offesa[modifica]

Da completare: You just enjoy being offended

Sei pazza[modifica]

Da completare: You're crazy

Queste sono le regole[modifica]

Da completare: Those are the rules

Argomentazione del tono[modifica]

Da completare: Tone argument

White knighting[modifica]

Da completare: White knighting

Caccia alle streghe[modifica]

Da completare: Witch hunt

I sessisti siete voi[modifica]

Da completare: You're the sexist

Sei troppo scuscettibile[modifica]

Libertà di espressione[modifica]

Anche le donne lo trovano divertente[modifica]

È solo un incidente isolato[modifica]

Una donna ha detto che andava bene[modifica]

Non serve che lo leggi/guardi[modifica]

È stato un terribile errore[modifica]

Political correctness[modifica]

Focalizziamoci sulle cose importanti[modifica]

Dovresti essere lusingata[modifica]

I bulli siete voi[modifica]

Legge di Moff[modifica]

Voci correlate[modifica]


I contenuti di questo articolo sono tratti, del tutto o in parte, da Geek Feminism.