Terapie riparative

Da Wikisessualità.
Il tuo attuale riflesso condizionato avviene quando vedi lo stesso sesso che senti di amare. Ora voglio che tu ti senta spaventato.
—Conversazione con un terapista cinese anonimo.[1]

Terapia riparativa (o terapia della conversione) è un termine usato per riferirsi a un certo numero di pratiche pseudoscientifici[2] che affermano di produrre cambiamenti fondamentali nell'orientamento sessuale o nell'identità di genere di qualcuno. Queste pratiche variano ampiamente, ma sono solitamente di natura religiosa e tipicamente considerano l'omosessualità e il transgenderismo delle "malattie" o "disordini" che possono, e devono, essere "curati", una nozione opposta all'attuale consenso scientifico nei campi della psichiatria e della psicologia.[3][4][5][6][7]

Qualcuno che una volta si identificava come LGBT e ora non lo fa più potrebbe essere chiamato ex-gay, e può fare parte del movimento ex-gay, un movimento sociale per lo più cristiano che promuove gli ex-gay e l'efficacia della terapia riparativa, e incoraggia le persone LGBT a diventare ex-gay esse stesse attraverso la terapia riparativa. Un ulteriore categoria sono gli ex-ex-gay, quando si consideravano una volta ex-gay, ma ora non si considerano tali.

Esiste una moltitudine di programmi di terapie riparative, ciascuna delle quali afferma differenti origini per il comportamento gender-variante ed utilizza metodi differenti. Si va da counseler/psicologi/uomini religiosi che si limitano a fare due chiacchiere (nell'ultimo caso condite anche da belle parole sul ritrovare Gesoo), a vere e proprie strutture di "ri-educazione" dove i bambini vengono mandati dai genitori per essere "curati" (ma gli adulti possono partecipare volontariamente).[8] Terapie riparative specifiche per persone transgender sono occasionalmente praticate sui bambini che mostrano comportamenti "inappropriati" per il loro genere, spesso gestite da professionale psichiatrico malguidato che cercano, ad esempio, di "fargli buttare via la Barbie".[9] Tali sforzi per forzare rigidi ruoli di genere sono stranamente simili alle pratiche di "terapia di conversione" per gay. Molti programmi di terapie riparative sono localizzate fuori dal territorio degli Stati Uniti in modo da evitare la giurisdizione USA, e potendo raggirare le leggi USA che proibiscono la pratica medica senza una licenza.

È difficile essere LGBT a volte, per una di ragioni, ed è certamente comprensibile che alcune persone LGBT internalizzino questa difficoltà e siano molto infelici con la loro identità sessuale/di genere. Almeno in teoria, il principio della libertà di scelta lascerebbe agli individui il diritto di cercare cure o terapie se questo le può rendere più felici. Però le cosiddette "terapie riparative", nelle loro forme attuali, si manifestano non etiche e ingannevoli perché le persone che le promuovono e le praticano (a pagamento o non) offrono valse speranze a persone molto vulnerabili, usando dati/pseudo-dati obsoleti o incorretti per giustificare delle "terapie" che non hanno dimostrato efficacia. Inoltre, queste "terapie" inevitabilmente non funzionano, e rischiano di rinforzare i sentimenti di inutilità e di inadeguatezza del "paziente", mettendolo a rischio di depressione o anche di suicidio. In fine, molti programmi di terapie riparative esistono non per migliorare le vite delle persone che "curano", ma per dimostrare un punto politico che, visto che il comportamento non-eterosessuale o non-cisgender può essere a dir loro cambiato, non ha senso dare loro diritti civili o tutele dalla discriminazione.

Background storico[modifica]

Negli anni '70, la American Psychiatric Association ha revisionato il suo principale strumento diagnostico, il Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders. Durante questa revisione, il comitato che aveva il compito di scrivere il manuale ha eliminato il "disturbo mentale" dell'omosessualità, principalmente perché si riteneva non soddisfava gli standard di funzionamento indebolito della persona e nella maggior parte dei casi non feriva né sé né gli altri.[10] Gli oppositori alla decisione[rw] sembravano credere che questo fosse basato sulle pressioni dell'agenda gay che avrebbe corrotto l'APA. Quindi, se l'APA non si sarebbe messa a curare gli omosessuali come malati mentalmente, lo avrebbe fatto i religiosi conservatori.

Alcuni "dottori" hanno comparato le terapie riparative con il riassegnamento del sesso.[11] La differenza è che una questione è sulla sessualità e l'altra è sul genere; inoltre, le terapie riparative vanno contro l'istinto naturale di una persona ad essere omosessuale, mentre il riassegnamento di sesso va con l'istinto naturale di qualcuno di essere il sesso opposto. Una persona può anche mettere da parte tutti i problemi, e fare notare che i pazienti di riassegnamento di sesso devono passare attraverso terapia psicologica ideata per tenerli nel loro sesso assegnato a alla nascita a meno che medicalmente necessario (quanto etico questo sarebbe è una questione a parte).

Occorre notare che identità di genere e sessualità sono due questioni separate. Ad esempio, una persona con un corpo biologicamente femmiile che si identifica più come maschio non è semplicemente una "super-lesbica" che vuole essere un uomo - questa persona può anche essere attratta esclusivamente dagli uomini.[12]

Nel 1997, l'APA ha passato una risoluzione che dichiara le terapie riparative delle ciarlatanerie.[13]

Nel 2012, è stato pubblicato uno studio che propone il modello epigenetico dell'omosessualità.[wp][14] Quindi potrebbe, dopo tutto, essere possibile alterare l'orientamento sessuale (almeno in teoria) - ma con l'uso di metodi biologici e medici come l'epigenetica[wp] invece che tecniche altamente dubbie usate dai terapisti della conversione.

Nel 2015, Barack Obama ha criticato pubblicamente la pratica, chiedendone la fine sul territorio degli Stati Uniiti.[15]

Tecniche[modifica]

Le tecniche che i terapisti riparativi sono abbastanza variegate, ma hanno una cosa in comune: non funzionano.

Terapia dell'avversione[modifica]

Ci si ricorda di quella volta in cui si è vomitato dopo avere mangiato il proprio cibo preferito e non lo si è voluto più mangiare, anche se non è stato quello a causare il vomito? Questa è la terapia dell'avversione. Il modo in cui i terapisti riparativi fanno questo è mostrando del porno gay, e poi facendo bere dell'ipecac[wp]. Questo può funzionare, ma non è che "cambi" le cose; semplicemente impedisce comportamenti, e alla fine, tutto quello che può fare è non volerti fare guardare porno gay. Occorre notare che questo è quello che avviene in Arancia meccanica[wp], e sappiamo tutti come ha funzionato.

Abbracci[modifica]

La teoria è che gli uomini gay non abbiamo avuto il giusto legame con il loro padre; per curare questo, la persona gay si concentra pensando di essere un bambino, e viene abbracciata dal terapista (che rappresenterebbe il padre).

Rinforzamento del genere[modifica]

Questa è una forma di terapia riparativa più "mainstream", dove uomini e donne gay sono obbligati ad assumere stereotipici ruoli di genere. Quindi le lesbiche saranno scoraggiate dallo sport e attività simili e invece le verrà chiesto di cucire, truccarsi, e tenere in braccio[rw] (visto che tutte le donne vogliono bambini, e dopo tutto il sesso serve solo per la creazione di bambini), e di fare altre cose da ragazze. Gli uomini gay devono fare i "macho" e fare cose da macho, come partecipare allo sport (visto che nessun uomo gay fa sport) o costruire cose (visto che nei cantieri ci sono solo uomini etero[16]).

Colpi con i cuscini[modifica]

A volte una persona in terapia può sentire dei sentimenti gay, e questi vanno gestiti in maniera adulta. Quindi, quando li si sentono, si prende una mazza da baseball e la si fracassa contro un cuscino, mentre si urla "Mamma, perché hai fatto questo a me?!", come ha mostrato il terapista ed "ex-gay" Richard Cohen intervistato su ABC1.[17]

Cavalli[modifica]

Raymond Bell della Cowboy Church in Virginia ritiene che la "Psicoterapia Equina Assistita" possa fare diventare etero delle persone gay, facendo un lavoretto ai cavalli.[18]

Scosse elettriche ai genitali e annusamento di escrementi[modifica]

In Texas la terapia riparativa può consistere di scosse elettriche ai genitali e di annusamento di una bottiglia di escrementi umani[rw].[19]

Psicoanalisi[modifica]

Irving Bieber ha affermato che la terapia psicoanalitica su lungo termine possa risolvere conflitti in età infantili presenti nel subconscio, considerati responsabili per l'omosessualità. Haldeman Haldeman nota come la metodologia di Bieber sia stata criticata per faceva affidamento su un campione clinico, la descrizione dei risultati era basata sull'impressione soggettiva del terapista, e i dati sono stati mal presentati. Bieber ha riportato un tasso di successo del 27%, ma solo il 18% dei pazienti che Bieber ha considerato come guariti erano esclusivamente omosessuali in primo luogo, mentre il 50% erano bisessuali, e questo rende i risultati poco impressionanti un po' fuorvianti.[20]

Haldeman discute di altri studi psicoanalitici sui tentativi di cambiare l'omosessualità. Lo studio "Homosexuality: An analysis of 100 male cases" di Curran e Parr, non ha mostrato significativi cambiamenti nel comportamento eterosessuale." "Psychotherapy of homosexuals: A follow-up study of nineteen cases" di Mayerson e Lief del 1965 ha riportato che metà dei 19 soggetti erano esclusivamente eterosessuali nel comportamento quattro anni e mezzo dopo la terapia, ma gli esiti erano basati sull'autodescrizione del paziente, senza conferme esterne. Nello studio di Haldeman, risulta che l'abilità di sesso eterosessuale in persone bisessuali come un cambiamento dell'orientamento sessuale.[21]

Counseling[modifica]

Alcune persone legate al mondo religioso si offrono di fare counseling a persone che non riescono ad accettare il proprio orientamento sessuale (e vogliono cambiarlo o trovare supporto). Viene detto loro che possono e devono riavvicinarsi al Signore, che non devono vivere la loro sessualità, e altra pseudopsicologia del genere. Googlate "il sacerdote risponde" se volete farvi quattro inquietanti risate agrodolci sulla pelle di persone che stanno male perché sono genuinamente convinte che Dio sia un omofobo bigotto.

Per informazioni su come sia possibile essere LGBT e cristiani, vedere Religione (versione soft).

Per liberarsi dei dubbi che possono tenerci ancora legati al paranormale, vedere Religione (versione aspra).

Per accettare meglio il proprio orientamento sessuale/identità di genere, leggere le controargomentazioni su Omofobia e Transfobia.

Ex-gay famosi[modifica]

Questa lista è divisa in due categoria, "recidivi" e non.

Recidivi[modifica]

Vedere anche Haggard's Law[rw].
  • Michael Bussee (cofondatore di Exodus International[rw], uno dei più grandi gruppi ex-gay; è diventato un forte critico di questi gruppi ed ora è sposato con il cofondatore, Gary Cooper)
  • Michael Johnston (ha fondato l'ora defunto movimento ex-gay Kerusso Ministries, contattava uomini gay online, è stato in party dove si faceva sesso non-protetto e ha "dimenticato" di dire ai suoi partner di avere l'HIV.[22][23][24])
  • John Paulk (dopo essere stato definito "curato" nel 2000, è andato in un gay club per festeggiare la cosa con altri gay. Nel 2013, ha annunciato di essersi accettato, divorziando dalla moglie ex-lesbica, e si è scusato per avere promosse la terapia riparativa.[25])
  • Mordechai Levovitz, un ebreo ortodosso che lavora con altre vittime di terapie riparative.[26]

Non (ancora) recidivi (pubblicamente)[modifica]

  • Joe Dallas
  • Michael Glatze (ex attivista LGBT)
  • Giuseppe Povia
  • Charlene Cothran
  • Dennis Jernigan

Risorse esterne[modifica]

Voci correlate[modifica]

Note[modifica]

  1. Emma Graham-Harrison and Shaunagh Connaire. "Chinese hospitals still offering gay 'cure' therapy, film reveals" The Guardian (8 ottobre 2015 05.00 BST)
  2. Haldeman, Douglas C. (December 1999). "The Pseudo-science of Sexual Orientation Conversion Therapy". Angles. Institute for Gay and Lesbian Strategic Studies. http://drdoughaldeman.com/doc/Pseudo-Science.pdf. Retrieved October 22, 2015. 
  3. "Position Statement on Therapies Focused on Attempts to Change Sexual Orientation (Reparative or Conversion Therapies)" (PDF). American Psychiatric Association. May 2000. Archived from the original on 2011-01-10. http://web.archive.org/web/20110110120228/http://www.psych.org/Departments/EDU/Library/APAOfficialDocumentsandRelated/PositionStatements/200001.aspx. Retrieved 2007-08-28.  archived from the original
  4. Glassgold, JM; et al. (2009-08-01). "Report of the American Psychological Association Task Force on Appropriate Therapeutic Responses to Sexual Orientation" (PDF). American Psychological Association. http://www.apa.org/pi/lgbt/resources/therapeutic-response.pdf. Retrieved 2009-09-24. 
  5. "Memorandum of Understanding on Conversion Therapy in the UK" (PDF). January 2015. http://www.psychotherapy.org.uk/UKCP_Documents/policy/MoU-conversiontherapy.pdf. Retrieved 2015-01-19. 
  6. "General Medical Council supports Memorandum on conversion therapy in the UK". January 2015. http://www.gmc-uk.org/news/26043.asp. Retrieved 2015-01-19. 
  7. "Professional Standards Authority supports action by Accredited Registers on Conversion Therapy". January 2015. http://www.professionalstandards.org.uk/footer-pages/news-and-media/latest-news/news-article?id=db1f5a9e-2ce2-6f4b-9ceb-ff0000b2236b. Retrieved 2015-01-19. 
  8. , AmesG[rw] di RationalWiki conosce personalmente un giovane uomo che è stato a Casa by the Sea, un campo in Messico. L'uomo - allora un ragazzo - non ha visto il proprio riflesso per un anno, la sua istruzione scolastica è stata inesistente, è stato psicologicamente torturato, ed ha perso un anno della sua vita. Per casi (comparativamente) leggeri, vedere questo.
  9. Breve descrizione di Lynn Conway
  10. Facts About Homosexuality and Mental Health, UC Davis
  11. "The Psychological Profession and Homosexuality: Lunatics Running the Asylum?"
  12. [1]
  13. APA Council of Representatives Passes Resolution on So-Called Reparative Therapy, UC Davis
  14. Richards, Sabrina. "Can Epigenetics Explain Homosexuality?" The Scientist 1 January 2013.
  15. Obama calls for end to 'gay conversion therapies'
  16. "♫ They want you, they want you
    They want you as a new recruit"
    "Who me?"
    "They want you, they want you
    They want you as a new recruit… ♫"
  17. The Chaser's War on Everything's "Nut Job of the Week" segment. (Originally aired on ABC1 on June 20, 2007.)
  18. Pastor 'cures' gay teens by getting them to stroke horses
  19. The Advocate: Jon Stewart Smacks Down Reparative Therapy Proponents
  20. {{#invoke:Footnotes|harvard_citation_no_bracket}}
  21. {{#invoke:Footnotes|harvard_citation_no_bracket}}
  22. [2]
  23. The Newly Refurbished Michael Johnston, Ex-Gay Watch
  24. ‘Moral Failing’: Michael Johnston, Kerusso Ministries Ex-Gay Watch
  25. John Paulk, former Christan ex-gay spokesman recants and apologizes, Washington Post
  26. 'Conversion Therapy' Viewed as 'Quackery' by Gay Man Who Lived It by Avianne Tan, ABC News Apr 10, 2015, 3:45 PM ET
I contenuti di questo articolo sono tratti, del tutto o in parte, da RationalWiki.